Falling With A Hidden Smile (Frank Moth)
Breve (ma non troppo) storia del nostro viaggio raccontata da...

Francesco Micelli (Mic), classe 1964, componente anziano (diversamente giovane) del gruppo.

La mia avventura informatica comincia il giorno in cui, fresco di studi, mi accingo ad entrare nella sede IBM di Bari per frequentare il (costoso) corso "SAG/36 che mi avrebbe dato la qualifica di programmatore di sistemi IBM S/36.

Al settimo piano della sede IBM, emozionato, mi preparo ad entrare in aula, ascoltare il docente, prendere appunti,... ma... niente di tutto questo!

Alla mia postazione mi attende solo un cassettone cubico a fosfori verdi con tastiera modello mitraglietta. Tremante, alzo la levetta di accensione e... vengo risucchiato in un vortice di teoria, esercizi e verifiche, tutto completamente automatizzato.

E' il 1985. Nella verde prateria dell'IT, l'IBM è avanti anni luce! Dopo circa 2 ore, finita la prima sessione, rientro sul pianeta terra: mi sono appena innamorato.

Il corso dura poche intense e deliziose settimane (mix "Arancia meccanica" e "Il tempo delle mele"), una full immersion che mi trasforma in un provetto programmatore. A distanza di trent'anni, posso affermare che mai soldi furono meglio spesi.

Mancano ancora tre giorni alla fine del corso e già ricevo un invito da un'agenzia di software milanese che avvia una sede in Puglia. Il mio volo decolla in quel momento; da allora non ho mai perso un giorno di lavoro.

Ora il mondo informatico è cambiato, l'IBM sicuramente non rappresenta più il mito di allora e le tecnologie evolvono in fretta, ma l'imprinting ricevuto è rimasto in me come una gemma preziosa, una bussola, in grado di illuminarmi ed orientarmi in ogni scelta tecnica e professionale (lacrimuccia di commozione).
Apro la partita IVA (ebbene sì, il lavoro da dipendente non fa per me) e mi metto in proprio. Professionista di successo, poco più che ventenne, ben pagato, viaggio, lavoro (tanto), e mi godo la mia indipendenza.

Le richieste continuano incessanti e, per tanti anni, accumulo esperienze in aziende di ogni settore e imparo, imparo tanto dalle persone straordinarie con cui mi trovo a collaborare e che ringrazio infinitamente.

Per assolvere ai compiti sempre più complessi che mi vengono affidati e incrmentare le mie capacità, dedico gran parte del mio tempo (e delle notti) alla ricerca e allo studio.

Tutto va bene e tutti sono felici: io confeziono tonnellate di software, soluzioni su misura per clienti esigenti e intraprendenti.

Gradualmente, mi rendo conto che l'esperienza accumulata ha un grande valore e potrei focalizzarla per creare un nuovo progetto, un progetto mio, finalmente.
Parte la sfida...
Obiettivo: mettere insieme un piccolo e agguerrito team con cui tradurre e condensare l'esperienza vissuta nelle grandi aziende, e renderla ultra-moderna e accessibile via web.

Anche se fare l’imprenditore è difficile; e farlo in Italia, è tremendamente difficile.

Anche se non dispongo di fondi da investire e devo dedicare ulteriori energie per formare e affiancare lo staff, promuovere l'iniziativa, continuare ad aggiornarmi, studiare il web marketing, sostenere la baracca, pagare conti e tasse...

Ma la sfida è lanciata, le cartucce ci sono tutte e, dopo due anni di enorme lavoro, arrivano le prime soddisfazioni, recensioni positive dai nostri primi e coraggiosi clienti. E arriva, sopratutto, il loro ringraziamento per averli aiutati a semplificare la gestione d'impresa con il nostro software.

Oggi utilizziamo decine di linguaggi di programmazione e li usiamo tutti insieme; integriamo hardware e piattaforme di ogni tipo. Ma continuamo sempre a dedicare tanto tempo alla ricerca e all’aggiornamento.

Ehi, ci sei? Se sei arrivato/a fin quaggiù, complimenti, sei appena entrato/a a far parte della categoria “lettori/lettrici agguerriti/e”.

Sei pronto/a a viaggiare con noi?